giovedì, 21 Febbraio 2019

Il trucco permanente  (detta anche dermopigmentazione visagistica) consiste in una metodologia simile a quella del tatuaggio, con la differenza che le tecniche applicative sono meno invasive, i pigmenti sono naturali, sterili e inorganici, si depositano a profondità inferiori, pertanto progressivamente vengono riassorbiti dalla pelle.

E’ la soluzione immediata e meno invasiva per la correzione di asimmetrie dei caratteri fondamentali del volto poiché è rivolto ai dettagli estetici delle sopracciglia,degli occhi e delle labbra per correggerne le imperfezioni e valorizzarne la bellezza.

Quando è eseguito con professionalità, attenzione e sensibilità estetica, non trasforma mai i lineamenti del volto, ma ne assicura il massimo rispetto.

Un buon trucco permanente non si vede… si percepisce inconsapevolmente.

Si evidenzia che c’è una rinnovata bellezza, ma non si arriva a capire perché.

La tua bellezza è nei particolari, esaltati con sobrietà e naturalezza.

Norme di Sicurezza e Aspetti Igienici-Sanitari del trucco permanente

Sottoporsi ad un trattamento di dermopigmentazione con operatori non prettamente specializzati o con strumenti non qualitativi si corre il rischio che, se il pigmento viene depositato nella pelle oltre il derma, nel tempo esso  può emigrare (dilatarsi).

Spesso accade di rivolgersi a persone non specializzate, oppure a bravi tatuatori che utilizzano pigmenti definiti (non riassorbibili) ma senza prendere in considerazione i problemi che un trucco indelebile può comportare. La pelle a contatto con il sole varia la sua pigmentazione ed il lavoro, anche se inizialmente ben eseguito deve essere possibilmente ritoccato senza che evidenzi viraggi di colore indelebile dei trattamenti precedenti.
E’ importante ricordare, inoltre, che la pelle ed il tono muscolare del viso nel tempo cambiano,  a causa di una triste legge naturale: la gravità.

Per questo motivo delle sopracciglia tatuate sul volto con pigmenti non riassorbibili possono essere molto rischiose: a lungo andare l’arcata sopracciliare si modifica e non mantiene la stessa resa estetica.
Per questo motivo è preferibile intervenire con la dermopigmentazione che consiste nella riproduzione e ricostruzione di ogni singolo pelo attraverso tecniche tridimensionali e realistiche ma con l’utilizzo di attrezzature specifiche e  pigmenti bioriassorbibili.

Massime garanzie in termini di operatività, sicurezza nelle procedure di disinfezione e sterilizzazione con autoclavi chirurgiche .








INFO

E’ doveroso ricordare che il trattamento deve essere eseguito in ambienti idonei e autorizzati a norma di legge. Tutte le attrezzature utilizzate in fase di trattamento del trucco permanente devono essere monouso.

In aggiunta, per evitare le trasmissioni incrociate o indirette di microrganismi potenzialmente patogeni, qualsiasi oggetto necessario al trattamento a partire dal lettino, sgabello, carrello, disinfettanti, macchinette e dermografi, deve essere completamente rivestito da moduli igienici.


I pigmenti devono contenere componenti certificati di massima qualità e purezza.

  • Sterilizzati ai raggi Gamma
  • Approvati FDA
  • Codificati con lotto e data di scadenza
  • Disponibili schede tecniche e certificati CTL di atossicità.

La sensazione che si avvertirà durante la seduta è quella di un sopportabilissimo fastidio che sarà eliminato dall’utilizzo di alcune sostanze desensibilizzanti.

[vc_images_carousel images=”2706,2705,2704,2703,2701,2699,2698,2697,2696,2695″ onclick=”link_image” custom_links_target=”_self” mode=”horizontal” speed=”5000″ slides_per_view=”1″ autoplay=”yes” wrap=”yes” img_size=”500×380″ title=”Alcuni dei nostri lavori…” hide_pagination_control=”yes”]
[td_block4 category_id=”11″ sort=”alphabetical_order” limit=”5″]